Johanna VERHEIJEN - Violino

Johanna Verheijen, nata e cresciuta in Olanda, ha compiuto gli studi di violino al Conservatorio di Utrecht (Olanda). Si è diplomata con Viktor Liberman (Primo Violino di Spalla della Filarmonica di Leningrado, e poi del Concertgebouw Orchestra di Amsterdam), da cui non soltanto ha imparato i fondamenti e le finezze della "scuola russa del violino" ma è anche stata preparata nella metodica d'insegnamento, lavorando occasionalmente con gli studenti di Liberman per affrontare con loro le questioni di tecnica violinistica. Viktor Liberman ha riconosciuto in Johanna un talento notevole per l'insegnamento. Allo stesso Conservatorio Johanna ha conseguito il diploma solistico in violino con Philipp Hirshhorn (il vincitore del primo premio del Concorso Regina Elisabetta di Bruxelles del 1967).

 

Appena diplomata, Johanna è stata assunta di ruolo al Conservatorio di Utrecht, non soltanto come assistente di Philipp Hirshhorn, con il compito di curare l'aspetto tecnico e affrontare i problemi strumentali dei singoli studenti della classe di Hirshhorn, ma anche come insegnante principale della classe dei "giovani talenti di violino" del Conservatorio di Utrecht. Appassionatasi dell'insegnamento, Johanna accanto al lavoro presso il Conservatorio ha iniziato ad insegnare violino privatamente a bambini da tre anni in poi, includendo nelle lezioni di violino la propedeutica musicale, applicando a livello pratico le indicazioni di Zoltán Kodály, e formando una piccola orchestra d'archi con gli allievi insieme ad alcuni giovani violoncellisti. Johanna ha partecipato ai corsi di formazione per insegnanti di strumenti ad arco organizzati dall'ESTA (European String Teachers Association) con Kató Havas, Géza Szilvay, Berl Senofsky ed altri.

 

Ma il successo del lavoro didattico la occupava a tempo pieno, lasciandole sempre meno tempo per poter suonare attivamente. Così è nato il desiderio di tornare sul palcoscenico, possibilmente all'estero per allargare gli orizzonti. Sono seguite audizioni con esito positivo a Vienna e Milano. Johanna ha deciso di dare le dimissioni dal Conservatorio di Utrecht, e dopo una breve esperienza a Vienna, che ha incluso un concerto nel Musikverein, si è trasferita in Italia, a Milano, per suonare nell'Orchestra dei Pomeriggi Musicali. Insegnando violino privatamente, ha seguito lo sviluppo di alcuni studenti del Conservatorio di Milano.

 

Successivamente, vinto un concorso in Spagna, Johanna si è trasferita a Siviglia. La nuova orchestra sinfonica di Siviglia era composta da musicisti di 17 nazionalità diverse, ed è stata un'esperienza unica e indimenticabile. Poi, vinto un concorso al Teatro La Fenice, Johanna si è stabilita a Venezia. Ha partecipato ai concerti dei "Concertisti della Fenice", i "Cameristi della Fenice", la "Filarmonica della Fenice" e a numerosi altri concerti organizzati al di fuori del Teatro La Fenice. Anche a Venezia, Johanna ha sempre insegnato a diplomandi e diplomati in violino di vari Conservatori. Nel 2015, Johanna ha dato le dimissioni dal Teatro La Fenice per potersi dedicare alla musica da camera e sopratutto all'insegnamento.

 

A partire dal 2013, ogni estate Johanna insegna violino in Svizzera nell'ambito di un campo estivo di musica d'insieme per bambini e ragazzi. Come ascoltatrice Johanna frequenta corsi di perfezionamento di Enzo Porta, Pavel Vernikov e anche di Dora Schwarzberg con cui è nata una collaborazione didattica all'Accademia di Musica di Pinerolo.